Pugliarch - Edizione 2012

“Se si vuole chiamare Slow Architecture
il risultato del nostro lavoro, considerando il suo perchè, la sua risposta alla morfologia della città,
alle necessità del cittadino e della società,
ci sembra corretto perchè significa introdurre
il fattore tempo e la conoscenza della realtà del risultato e le sue conseguenze.
Per noi, questo è Architettura.”

Oriol Capdevilla


Scarica il pdf dell’Edizione 2012